In evidenza


SIMULAQ
IL RUOLO DELLA SIMULAZIONE NELLA FORMAZIONE
30 maggio 2022 Università degli Studi dell’Aquila

Polo Didattico Blocco 11 – Aula D 2.28
P.le Tommasi


XXI GIORNATA DEL SOLLIEVO 29 maggio 2022


CONVEGNO:
“PROGRESSO SCIENTIFICO E PROMOZIONE UMANA:
esiste un umanesimo scientifico?”
Aula Magna Alessandro Clementi
Università degli Studi dell’Aquila
Dipartimento di Scienze Umane, Viale Nizza, L’Aquila
Venerdì 29 aprile 2022 – ore 18:00


ADOLESCENZA E DIPENDENZE: IL FUTURO NEGATO

7 aprile 2022 – Sala ipogea, Palazzo dell’Emiciclo del Consiglio Regionale, Via Michele Iacobucci, 4 – L’AQUILA


Campagna Covid 2022
“Diffida dei sentito dire e credi nella scienza”


PER IL SOSTEGNO ALLA POPOLAZIONE UCRAINA
DONA A: IT 71B 08327 03601 00000000 3071
Intestato a V.A.Do. onlus
Causale: POPOLAZIONE UCRAINA

Lista del materiale medico


Medicina aperta alla città.
Dolore, sofferenza e riabilitazione: quale significato e quali rimedi.
L’Aquila 3 dicembre 2021 ore 9.00
Sala Ipogea – Palazzo dell’Emiciclo
Via Michele Iacobucci 4

Presentazione del libro “L’OSPEDALE SAN SALVATORE DELL’AQUILA 40 anni di storia e altro ancora 1960/2000” A cura di Terenzio Ventura
Giovedì 21 ottobre 2021 ore 17.30
Pal. Emiciclo del Consiglio Regionale, Sala Ipogea AQ

Laura Cataldi, studentessa dell’Accademia di Belle Arti, ha donato all’Accademia Medica la sua interpretazione del prossimo futuro. I ruoli sono cambiati rispetto ad alcuni mesi fa. Oggi abbiamo le armi, prima si combatteva a mani nude. Ma a combattere dobbiamo essere tutti, la delega passiva al sistema sanitario nazionale non risolverà il problema. Il suo manifesto secondo me è un’opera d’arte…. un bel messaggio che trasmette energia positiva e speranza di vittoria… grazie di cuore.. a lei e a Antonello Santarelli, docente dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila che ci sta supportando nelle campagne di comunicazione.

Convegno “San Giovanni da Capestrano e le origini della Sanità all’Aquila”
15 settembre 2021, Palazzo dell’Emiciclo del Consiglio Regionale, Sala Ipogea
L’Aquila Via Michele Iacobucci, 4
Il convegno inizierà alle ore 16.45 con i saluti del Presidente e delle Autorità.

Giornata Nazionale in memoria delle vittime del Covid-19

Spot per la sicurezza in montagna

Spot Vaccini Covid 2021

“Per chi ama la vita” Campagna per la sicurezza su 2 ruote

Spot Natale Covid 2020

L’Accademia Medica della provincia dell’Aquila intitolata a “Salvatore Tommasi” è un’associazione senza fini di lucro finalizzata alla promozione e la diffusione della cultura medico scientifica.

Vi sono tesori nascosti nella storia della medicina del nostro Abruzzo interno; dimenticarli significherebbe dimenticare una storia gloriosa che, a nostro avviso, è oggi più che mai importante riscoprire e valorizzare, anche per dare supporto alle istituzioni sanitarie moderne.


Per contribuire alle attività
dell’Accademia Medica della Provincia dell’Aquila Salvatore Tommasi
IBAN: IT16V0832740620000000005020
Banca Credito Cooperativo di Roma


Clicca qui e ISCRIVITI
all’Accademia Medica della Provincia dell’Aquila Salvatore Tommasi

Gli obiettivi della Accademia sono quelli della valorizzazione della storia della medicina e dei medici che hanno operato e che operano nella provincia dell’Aquila oltre che la promozione e la diffusione della cultura scientifica in tutte le sue branche sanitarie, nell’intento di un miglioramento continuo della qualità della assistenza e delle cure mediche; l’Associazione assume caratteri e scopi scientifico-culturali e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale nei settori dell’istruzione, della formazione e della ricerca scientifica. Scopo dell’Accademia è anche quello di promuovere il recupero di materiale scientifico, volumi storici e pubblicazioni editoriali che valorizzino la storia ed i contenuti culturali della sanità oltre che la realizzazione di opere che valorizzino la storia della sanità della Provincia dell’Aquila e che promuovano l’innovazione in ambito sanitario.
L’Accademia Medica  organizza seminari e convegni sia per i professionisti del settore che aperti a tutti i cittadini, pubblica ricerche e curerà il funzionamento della costituenda biblioteca della storia della medicina.